I giochi della lego per bambini possono essere definiti un classico che ciclicamente ritorna negli scaffali dei più piccoli. Definirli un classico serve a capire l’importanza che questi tipi di giochi rivestono sia durante l’infanzia che l’adolescenza dei più giovani. Un classico è in questo caso un gioco che non può assolutamente mancare, anzi deve essere conosciuto ed apprezzato per capirne appieno il valore e le sue qualità intrinseche, ma non solo perché i lego possono anche essere definiti dei veri e propri compagni di gioco che accompagnano intere generazioni da sempre.

Per questo motivo, essi non sono mai caduti nel dimenticatoio, ma negli anni hanno sempre puntato ad accrescere la loro clientela. I pregi dei lego sono davvero tanti perché quando è stato inventato il gioco è stata per tutti una novità sorprendente. Vedere infatti dei mattoncini di vario colore che combinati insieme davano vita ad ambientazioni diverse, per lo più ricercate e studiate nel dettaglio, ha suscitato sorpresa e gioia. Con essi si potevano, e tutt’ora è così, creare e costruire mondi che riproducevano in tutto e per tutto il reale e il risultato era grandioso e strabiliante. In più, la presenza dei simpatici omini gialli dalle facce stilizzate arricchiva il gioco che si popolava di personaggi fantasiosi che diventano i protagonisti indiscussi della scena.

Ogni bambino infatti poteva scegliere di impersonare un maschietto o una femminuccia, a seconda del ruolo da svolgere, e rendere il gioco più movimentato. Una prima qualità è appunto questa. I lego simulano anche ai giorni nostri la realtà e permettono al bambino di ricreare ambientazioni o luoghi che siano facilmente riscontrabili ovunque si vada. Ed ancora, lo studio e la ricerca che viene svolta su questi giocattoli ha dell’incredibile perché un team di esperti professionisti svolge in maniera accurata delle indagini di mercato per far sì che ogni pezzo che componga la scatola sia dettagliato, preciso e non fuorviante.

Poi, essi rappresentano delle assolute novità in quanto sono i mattoncini più conosciuti al mondo e per i colori utilizzati portano allegria. Infine possono essere assemblati insieme seguendo le istruzioni indicate o la propria fantasia e quello che fuoriesce è una sperimentazione concreta delle proprie capacità perché ogni ambientazione per essere riprodotta necessita di una pratica e di una manualità costante. A questo proposito, il gioco viene ampiamente consigliato dai pediatri ed educatori all’infanzia perché essi giocano un ruolo fondamentale nell’apprendimento e nella crescita dei bambini. La manualità è una qualità importante da sviluppare perché, come sappiamo, le mani sono uno strumento indispensabile per fare qualsiasi cosa e saperle utilizzare per realizzare qualcosa di concreto è estremamente appagante e migliora la propria autostima.

Ma alla manualità si aggiunge un’altra facoltà intellettiva fondamentale che è bene alimentare e che è appunto la creatività che sviluppa l’ingegno e favorisce la propensione ad essere fantasiosi, creativi e costantemente alla ricerca di nuove idee da mettere in atto. Un’avvertenza però è necessaria farla in quanto è consigliato far giocare dei bimbi che abbiano dai tre anni in su perché i lego hanno varie dimensioni e sono di diverso formato, ma la predominanza di questi pezzi è di formato quasi microscopico, quindi bisogna prestare molta attenzione e far sì che il momento del gioco sia accompagnato dalla presenza costante di un adulto che ha il compito di sorvegliare il bambino e di giocare nel frattempo insieme a lui per evitare grossi pericoli.

Il pericolo principale è per l’appunto l’ingerimento di pezzi minuscoli che possono causare soffocamento. In questo caso la prudenza non è mai troppa. Se si seguono scrupolosamente queste avvertenze questo gioco può essere svolto in totale serenità ed allegria. Un consiglio utile è quello di poter dividere in dei sacchetti i pezzi piccoli, medi e grandi e posizionare su di essi una targhetta con su scritto il nome, così si evidenzia la totale differenza fra i tre sacchetti e si arginano seri pericoli.

 Puoi scaricare il PDF gratuito contenente una raccolta di 50 giochi della lego creato sulla base di acquisti diretti e recensioni positive degli acquirenti per avere a portata di mano un elenco molto utile da sfogliare per scegliere giochi sicuri e di ottima qualità.

da pag ( 1 – 30) target consigliato ( 2-5-anni )

  da pag (31-50)  target consigliato ( 9-16 anni )

SCARICA QUI

giochi della lego

 

Giochi della lego per ragazzi più grandi

I giochi della lego per ragazzi che hanno dai dodici anni in su hanno delle differenze sostanziali rispetto a quelli che sono destinati ad un pubblico di bimbi più piccoli. Intanto perché sono più complessi da costruire e poi perché fanno parte di un mondo suddiviso in vari generi, ognuno con un suo fascino ed una sua bellezza. Ad esempio, la serie Technic è una linea di prodotti che combina i classici pezzi lego con altri pezzi quali ruote, assi, parti pneumatiche e motori elettrici, quindi è più tecnica dato che il prodotto che emerge è un modello caratterizzato da ingranaggi e parti che riproducono il movimento. Essi sono esteticamente più belli, sofisticati e con un design inconfondibile simili addirittura a prototipi di ingegneria meccanica vista la perfezione e la cura del dettaglio con le quali vengono costruite.

Dall’assemblaggio dei pezzi si può dar vita ad aeroplani, gru, auto da corsa, moto anche telecomandate. Altre linee speciali e molto curate sono quelle legate ad un universo fantastico che spesso si basa su serie d’animazione nelle quali vi è una trama ben scritta ed intrecciata e dei personaggi che ne fanno parte. La linea Bionicle è davvero interessante e ruota intorno ai Toa, eroi del popolo, e alla loro battaglia contro Teridax oppure vi è la linea Star Wars che riprende una delle serie televisive più famosa al mondo ambientata in una galassia lontana nella quale predominano personaggi come Yoda, Darth Vader e la principessa Leia fedelmente riprodotti in miniatura.

Giocarci permetterà ai ragazzi di conoscere un mondo che non appartiene al loro quotidiano, ma al mondo della sceneggiatura e del fumetto per quanto riguarda le linee impostate con una storia solida e ben congegnata; invece la linea Technic può addirittura far emergere delle doti che si credevano nascoste e che invece sottolineano la bravura nel progettare e nel costruire dei mezzi di locomozione concreti e pronti per essere utilizzati.

Com’è nata l’idea di creare i famosi mattoncini lego

I giochi della lego hanno una storia curiosa e bellissima. Il nome si deve al produttore di giocattoli di origine danese Ole Kirk Christiansen che ha ideato il noto marchio e che deve la sua fama ai mattoncini inventati nel 1916. Anche se l’azienda ha iniziato a produrli nel 1949 ed ha assunto la forma attuale solamente nel 1958. Nel 1916 Ole Kirk ha aperto la sua falegnameria dove produceva articoli da arredo artigianalmente, ma nel 1924 essa fu colpita da un incendio e tutto andò distrutto. Nonostante tutto, Ole non si scoraggió ed aprì un’altra bottega, ma nel 1929 la grande crisi colpì il paese con un netto calo delle vendite e così per evitare la chiusura, egli iniziò a produrre piccoli oggetti che poi diedero vita ai mattoncini.

Inizialmente furono prodotti camion, salvadanai e macchinine. Il nome Lego fu coniato nel 1934 e deriva dall’unione di due parole “leg godt” che significano “gioca bene” anche se ha assunto la valenza più attinente alla sua funzione ovvero “mettere insieme” successivamente. Nel 1947 Ole Kirk iniziò a produrre i primi pezzi in plastica e nel 1949 l’azienda ufficializzó la produzione dei lego bricks che si specializzó negli anni nella creazione di minuscoli pezzi ognuno avente una sua specifica funzione. L’azienda crebbe sempre più fino a decretare il suo successo a livello mondiale ed attirò man mano sempre più clienti tanto da coinvolgere sia bambini che bambine, ragazzi e ragazze ed adulti.

I mattoncini di plastica hanno una loro particolarità che li rende unici ed inconfondibili rispetto ad altre costruzioni. Essi hanno praticamente due facce: in quella superiore vi sono delle sporgenze cilindriche, mentre in quella inferiore vi sono delle incavature. Ogni parte è stata costruita in questo modo affinché i pezzi si incastrassero bene fra di loro. I colori prescelti sono essenzialmente il blu, il rosso, il giallo, il bianco, il grigio e il nero. Ognuno serve per dare un aspetto preciso alle varie combinazioni di pezzi e per far sì che ogni colore renda l’oggetto costruito bello da vedere.

Nel tempo poi sono stati aggiunti altri componenti come le lucine, le piattaforme rigide quadrate o rettangolari, personaggi gialli dalla testa cilindrica dotati di accessori e tutti quei pezzi che ricreano ogni tipo di ambientazione legata ad un contesto di riferimento perché ogni confezione o scatola dei giochi della lego è legata ad un tema che il bambino può scegliere di acquistare seguendo il proprio gusto personale.

La capacità della lego di saper unire i gusti dei maschietti e delle femminucce attraverso i giochi di costruzioni

Il pregio di questi giochi è proprio quello di individuare e captare le tendenze che vanno più di moda all’interno del mercato globale. Ciò significa che in base ad analisi di mercato e studi approfonditi svolte da collaboratori eccellenti e professionali, la multinazionale è in grado di capire quali siano i gusti e le preferenze dei suoi clienti. Il target varia e il focus, ovvero l’obiettivo che si prefissa di raggiungere l’azienda, dipende proprio dal tipo di acquirenti. Questo fa sì che i lego vengano prodotti facendo un distinguo netto fra maschi e femmine e soprattutto fra fasce d’età che sono eterogenee. L’unico elemento che maschi e femmine hanno in comune è che i giochi di costruzioni piacciono ad entrambi i generi e da qui si evince quanto questo prodotto sia amato.

C’è da dire che coloro che ci giocano sanno perfettamente che prodotto comprano e quando si recano in un negozio sanno cosa acquistare. Ogni fascia d’età viene soddisfatta e questo è un punto di forza notevole che accresce la solida reputazione dei mattoncini colorati. Inoltre, i risultati dei sondaggi svolti per capire le preferenze dei propri clienti si basano principalmente su come abitualmente vivono i ragazzi, su quali siano gli hobby che amano praticare e sui gusti in fatto di musica, cinema o televisione, infatti se la casa di produzione punta su una linea legata al mondo dei super eroi sa per certo che conquisterà le simpatie di un pubblico maschile, mentre se sceglie di produrre pezzi relativi all’universo incantato delle principesse saprà benissimo che le femminucce andranno matte per questi tipi di gioco. La bravura della lego consiste proprio in questo ovvero far contenti tutti.

I giochi e giocattoli lego più consigliati su amazon l’ecommerce numero uno al mondo

Amazon è l’e-commerce più conosciuto al mondo. È un sito nel quale si possono acquistare tantissimi prodotti che spaziano dall’oggettistica per la casa fino alla tecnologia, dai libri ai giochi per bambini e così via. In questo enorme magazzino virtuale si possono trovare un’infinità di giochi che hanno il privilegio di avere dei prezzi competitivi rispetto ai negozi nei quali ci si reca di solito. Fra i tanti giocattoli proposti quelli che vanno per la maggiore sono i giochi della lego che coprono diverse fasce di età. Ogni giocattolo è selezionato, controllato secondo le normative per la sicurezza ed aggiornato in base alle uscite presenti sul mercato.

Le fasce d’età specifiche vanno dai 3 anni fino ai 12 anni e come si può notare vengono tutte soddisfatte perché ogni prodotto viene confezionato e messo sul mercato specificatamente per quei bambini o ragazzi che acquistano i giochi e che sono amanti di quel prodotto. Le ultime tendenze vedono protagonisti tre tipi di giochi ( SE VUOI MAGGIORI DETTAGLI PER L’ACQUISTO CLICCA LE  IMMAGINI DI SEGUITO)

-Lego Duplo Town (2-5 anni)

lego-duplo

-Disney Princess: la festa del castello di Arendelle (6-12 anni)

lego-disney

-Star Wars Millenium Falcon (9-14 anni)

lego-star-wars

Come si può notare, i Duplo sono delle costruzioni più grandi nel formato che permettono ai bimbi più piccoli di iniziare a conoscere il gioco e di imparare cosa voglia dire assemblare degli oggetti rigidi e di plastica, ognuno con un proprio colore, e comporre delle figure a piacere. I Duplo poi hanno all’interno della scatola dei personaggi come animali o omini che arricchiscono il gioco. Invece il tema ispirato a Frozen o alla saga di Star Wars soddisfa le passioni di bambine e ragazzi più grandi che ammirano i cartoni animati o serie televisive apprezzatissimi dai più. I giochi della lego sono adatti ad ogni generazione e giocarci comporta un divertimento senza fine unito ad uno sviluppo delle capacità cognitive notevole.

In questo video di presentazione possiamo scoprire più da vicino i famosi mattoncini di cui abbiamo parlato, attraverso un tour virtuale alla scoperta della fabbrica dei lego in Danimarca. Se vuoi lasciami un tuo commento e fammi sapere se hai acquistato un prodotto e come ti sei trovato! E’ fondamentale lo scambio di opinioni, perché in questo modo possiamo agevolare anche le altre persone verso un acquisto più soddisfacente e sicuro.

Summary
Giochi della lego per bambini
Article Name
Giochi della lego per bambini
Description
I giochi della lego per bambini sono mattoncini colorati e componibili per sviluppare manualità e capacità cognitive dei più piccoli in maniera divertente.
Author
Publisher Name
giocattoli per bambini
Publisher Logo